Cerca

Acts For A Better World

HOME

*Kiabi lavora per un mondo migliore

KIABI
Acts for a
better world*

La moda Kiabi è molto più che semplice moda

Kiabi nasce nel 1978, dal desiderio di creare una moda che si impegni per le famiglie. Nasce così la moda low cost.. E oggi, cosa significa per noi essere un marchio di moda?

Quando ti incontriamo, ci rendiamo conto che non spetta a te adattarti alla moda, ma alla moda adattarsi a te, qualunque siano la tua taglia, i tuoi gusti, le tue particolarità o il tuo budget.

#inclusività

Quando ci guardiamo intorno, cerchiamo di impiegare il potere che abbiamo per rendere il mondo un posto migliore. Quindi agiamo in modo concreto sostenendo le cause che ci stanno a cuore, sempre a sostegno delle famiglie.

#solidarietà

Naturalmente, siamo consapevoli di dover ripensare a una moda in grado di conciliare piacere, prezzi contenuti e rispetto per il pianeta. Ci stiamo muovendo verso questo equilibrio il più rapidamente possibile.

#modapiùsostenibile

Agiamo ogni giorno come esseri umani e cittadini.
Scopri le nostre iniziative qui: Kiabi Acts for a better world*
*Kiabi lavora per un mondo migliore

Acts for a better world

Domande frequenti ?

  • È possibile coniugare comfort ed ecologia?

    Certamente! Da KIABI, ogni giorno ci impegniamo a lavorare in anticipo sulla produzione delle nostre collezioni, collaborando con i nostri fornitori per cercare materiali confortevoli e funzionali come il cotone, apprezzato per la sua morbidezza, resistenza, traspirabilità e capacità di assorbimento. Ma non ci fermiamo qui: scegliamo sempre di optare per soluzioni sostenibili, come il cotone biologico o in conversione. Lo stesso vale per il poliestere e la poliammide, fibre resistenti che non richiedono cure speciali, e li stiamo integrando con le loro versioni riciclate, come la viscosa Ecovero™.

  • Dove vengono realizzati i capi di abbigliamento KIABI?

    La nostra azienda ricerca know-how ed esperienza di alta qualità riconosciuti a livello mondiale, per questo la maggior parte dei nostri capi viene prodotta in Asia e in Medio Oriente. I nostri partner indiani, ad esempio, sono rinomati per la qualità dei tessuti di cotone che ci forniscono e anche per la loro proattività; i nostri soci cinesi, invece, sono dei veri esperti nella realizzazione di maglioni e capi caldi. Al fine di garantire una produzione più agile, alcuni dei nostri articoli sono prodotti anche nel Maghreb e in Turchia.

  • In che modo KIABI ricicla i capi invenduti?

    Non ricicliamo i nostri articoli invenduti, li doniamo! Difatti cerchiamo di pianificare al massimo quali saranno i nostri volumi di vendita per evitare il surplus di produzione, una vera e propria piaga sociale e ambientale. Tuttavia, capita che a fine stagione ci rimangano dei capi invenduti. Nell'estate 2021, ad esempio, il surplus di produzione ha rappresentato l'1,3% della nostra merce.

    Al fine di evitare di distruggere questi capi nuovi, abbiamo avviato alcune collaborazioni con svariate associazioni francesi in loco, donando loro la merce invenduta. Dal 2018 doniamo i capi invenduti specialmente all'Agence du don en Nature, che a sua volta li distribuisce a diverse associazioni francesi di interesse generale. Partecipiamo anche alla crescita dei negozi di solidarietà come i "Petit Magasin" in Francia: doniamo loro la merce invenduta, che viene poi proposta a prezzi ridotti alle persone più bisognose.

  • Quali materiali sostenibili utilizza KIABI?

    Le nostre collezioni sono realizzate in tantissimi materiali sostenibili: cotone riciclato, cotone biologico o in conversione, poliestere e poliammide riciclati, viscosa Ecovero™. Attualmente i nostri capi contengono il 63,5% di fibre più sostenibili e ci siamo posti l'obiettivo di raggiungere il 100% entro il 2025.

  • Qual è il materiale più sostenibile secondo KIABI?

    Da KIABI consideriamo più sostenibili tutte le alternative che ci consentono di risparmiare energia, acqua e prodotti e che limitano l'inquinamento delle acque, il degrado degli habitat e degli ecosistemi di fauna e flora.

Vedi tutte le FAQ
Hai bisogno di aiuto?
Hai bisogno di aiuto?